Piano di stabilità e sviluppo – consapevoli di dover fare sacrifici, ma solo se utili a rilanciare l’economia del Paese

Tu sei qui

30 Agosto 2018

OSLA – Organizzazione Sammarinese degli Imprenditori – lunedì 27 agosto, ha partecipato, insieme a tutte le parti sociali, all’incontro sul Piano di Stabilità e Sviluppo. La situazione presentata dal Governo è complicata e sappiamo bene che servirà l’impegno di tutti per uscire da questo momento di estrema difficoltà. Siamo consapevoli che serviranno sacrifici da parte di tutti: imprese, lavoratori e pensionati; OSLA è pronta a fare la sua parte, siamo però molto preoccupati rispetto agli indirizzi e agli obiettivi presentati.
In attesa dell’apertura dei tavoli specifici e comprendendo la difficoltà del momento, riteniamo molto rischioso focalizzare la quasi totalità delle misure presentate esclusivamente per sostenere un settore, come quello bancario, che ha pochi margini di sviluppo. Nella speranza che il lavoro sulla spending review sia realmente coraggioso, è fondamentale prevedere interventi fattibili per lo sviluppo dell’economia, mettendo da parte sogni e progetti irrealizzabili e non strategici, concentrandosi su ciò che serve realmente al sistema economico. 
Oggi questa parte è completamente assente dai progetti del Governo e siamo estremamente preoccupati; è difficile credere in un progetto dove si investe la quasi totalità del debito pubblico per stabilizzare una sola banca e basa le nuove entrate sull’aumento delle imposte dirette e indirette, senza prevedere misure per rilanciare l’economia reale. Questo a nostro avviso non potrà che creare effetti negativi e recessione, anziché ripresa.
Invitiamo pertanto il Governo a valutare tutte le possibili strade alternative, affinché i sacrifici richiesti siano volti a rilanciare l’economia reale del Paese.